Suggerimenti

Di cosa è fatto il tofu

Fette di tofu su un vassoio

Ecco cos’è e di cosa è fatto il tofu.
Il tofu nasce dai semi di soia secchi dal bel colore di un giallo intenso.
È pure considerato formaggio vegetale ed è un alimento di origine orientale.
Partendo dai semi di soia, e per ottenere il classico panetto bianco dal gusto neutro, deve seguire un processo produttivo particolare.

I semi di soia vengono messi in ammollo in enormi vasche d’acqua fredda per circa 24 ore.
Il giorno successivo il loro volume è praticamente raddoppiato, poi si procede con un altro risciacquo.
Di seguito vengono macinati tra due pietre.
La pasta di soia che esce dalla macina è un mix di latte vegetale e semi di soia.
A questo punto viene riscaldata a una temperatura di 105°, di seguito filtrata separando la parte solida da quella liquida.
Questo processo consiste nell’eliminare quelle sostanze, come le fibre che il nostro corpo non è in grado di digerire.
Alla parte liquida (latte di soia) viene poi aggiunto il cloruro di magnesio per ottenere la cagliata ed eliminare il siero, proprio come fanno i casari per produrre il formaggio.
Per ottenere un prodotto finale morbido e setoso, si passa alla pressatura in stampi rettangolari, tagliati a pezzi singoli e immersi in acqua fredda per il raffreddamento.

Il tofu è ricco di proteine, ferro, calcio, sodio e fosforo ma povero di grassi.
È un alimento versatile e si presta bene sia nella cottura a vapore che fritto, alla griglia e per la preparazione di dolci.
È spesso associato al vegetarismo o al veganismo, essendo una sorgente di proteine non animale, ottimo da integrare nelle diete o sostituire parzialmente alla carne.
Provarlo non costa niente e chissà, magari vi piacerà!

ECCO come si deve servire il vino al ristorante
IL VERO CAFFE’ fatto con il cuore da 10 e lode

Privacy policiy, termini di utilizzo, disclaimer affiliati